Codice Etico


  • 1. Premessa

Fare parte di una associazione di promozione della razza equina non significa occuparsi solamente dello sviluppo e della valorizzazione commerciale e sportiva di questi soggetti, ma significa anche dotarsi di regole etiche per il rispetto ed il benessere del cavallo.
L’etica deve essere il fondamento su cui si deve basare il vivere con il cavallo.

 

2. Ambito di applicazione del codice

Tutte le regole presenti in questo Codice Etico, si applicano oltre che all’Associazione, a tutti i soci che ne fanno parte e a tutti gli appassionati e/o altre Associazioni ed Enti che lo volessero sottoscrivere.

 

3. Obblighi dei destinatari

Tutti i destinatari del presente atto si tengono obbligati al rispetto delle norme contenute nel codice.

 

4. Rispetto del cavallo

U.A.I.P.R.E. promuove in primo luogo il benessere del cavallo in ogni suo aspetto. Tale benessere è superiore alle esigenze del proprietario, dell’allevatore, del cavaliere, dell’addestratore, degli organizzatori di manifestazioni. Si deve comunque ritenere superiore alle esigenze speculative e commerciali di chiunque.

4.1 Tutti i destinatari si impegnano a evitare di utilizzare metodi inutilmente coercitivi, atti a ferire l’animale anche solo da un punto di vista psicologico oltre che fisico.
In buona sostanza, tutte le pratiche che producono dolori o afflizioni, rappresentano una violazione del presente codice.
In particolare vengono  proibiti comportamenti che causano dolore o disagio non necessario, come ad esempio:

  • frustare o percuotere eccessivamente o inutilmente l’animale.
  • utilizzare gli speroni in modo eccessivo ed ostinato
  • strattonare la bocca del cavallo con il morso o altra apparecchiatura con violenza
  • gareggiare con un cavallo esaurito o affetto da zoppia
  • sensibilizzare o desensibilizzare artificialmente qualsiasi parte di un cavallo
  • lasciare un cavallo senza cibo e acqua
  • immobilizzare o isolare un cavallo impedendone i più elementari movimenti
  • gareggiare in condizioni meteorologiche tali da mettere in pericolo la salute e la integrità del cavallo.

 

5. Trasporto e logistica

I cavalli che partecipano ad eventi, fiere o concorsi organizzati o che comunque vedano la partecipazione di U.A.I.P.R.E., dovranno essere trasportati in ottimali condizioni, rispettando non solo gli spazi ma anche i tempi di recupero e/o di sosta per evitare inutili e dannosi stress.
Una volta arrivati a destinazione dovranno essere convenientemente  scuderizzati, e sistemati in box o paddock adeguati.

 

6. La salute

Oltre ai normali controlli veterinari e adeguata certificazione medica, è fatto assoluto divieto di usare sostanze stimolanti e/o dopanti di nessun genere, salvo prescrizione veterinaria e a solo scopo terapeutico.

 

7. Sanzioni

In caso di non ottemperanza di quanto disposto dal presente codice etico, i trasgressori andranno incontro alle seguenti sanzioni, laddove non vengano ravvisati comportamenti tali da essere deferiti immediatamente all’Autorità Giudiziaria

  • Prima infrazione: notifica e avvertimento con obbligo di rimuovere e/o cessare i comportamenti scorretti
  • Seconda infrazione: ammonizione ufficiale,  sia in caso di recidiva sia in caso di altro comportamento
  • Terza infrazione, sia in caso di recidiva che di nuovo comportamento scorretto, allontanamento dalla manifestazione senza possibilità di rimborso di quanto dovuto per la partecipazione alla manifestazione stessa.
  • Quarta infrazione, sia in caso di recidiva che di ulteriore comportamento scorretto, espulsione dall’Associazione con pubblicazione del provvedimento.

 

Ferrara,  26 maggio 2014

Download (PDF, 281KB)


Codice Comportamentale

Questo Codice Comportamentale è allegato al Codice Etico di Uaipre del 26 maggio 2014, e quindi ne è parte integrante

1. Premessa
Fare parte di una associazione di promozione di una razza equina significa portare rispetto non solo al cavallo ( vedi codice etico ) , ma anche alla cultura che viene rappresentata e tenere comportamenti consoni. Per queste ragioni dopo il codice etico Uaipre propone un codice comportamentale che regoli nel miglior modo possibile la convivenza all’interno delle manifestazioni, siano essi concorsi o fiere , organizzate dall’Associazione.

2. Ambito di applicazione del codice
Tutte le regole presenti in questo Codice Comportamentale, si applicano oltre che all’associazione, a tutti i soci che ne fanno parte e a tutti gli appassionati e/o altre associazioni ed Enti che lo volessero sottoscrivere.

3. Obblighi dei destinatari
Tutti i destinatari del presente atto si tengono obbligati al rispetto delle regole contenute in questo codice.

4. Regole comportamentali
Durante le manifestazioni e/o concorsi, tutti coloro che montano a cavallo, dovranno indossare idonea tenuta equestre, sia essa tradizionale che derivante dalla tradizione rappresentata (vestiti spagnoli / portoghesi  / vaqueri o altro)

Chiunque entra nel campo prova o riscaldamento è tenuto:

a) a chiedere i permesso per entrare per non mettere a rischio l’incolumità dei cavalli e dei cavalieri già presenti sul campo.
b) a dare la precedenza a chi proviene dalla destra
c) a dare la precedenza a chi si trovasse in posizione più avanzata
d) a dare la precedenza a chi sta eseguendo esercizi più impegnativi, sia per il cavallo che per il cavaliere
e) a rispettare gli spazi eventualmente ricavati all’interno del campo prova e dedicato ai cavalli non montati

5. Regole generali

a) Per la salute del cavallo e il decoro della manifestazione è indispensabile che i box e le corsie di accesso, siano tenuti in ordine con la dovuta pulizia.
b) L’accesso ai box, per la sicurezza dei cavalli e dei visitatori, è consentita solo previa la presenza di un responsabile
c) All’esterno dei box, i cavalli non montati vanno tenuti alla mano da personale adeguatamente preparato e condotti in sicurezza
d) E’ fatto divieto a chiunque monti o conduca un cavallo alla mano, di attraversare le aree commerciali di manifestazioni e comunque di creare situazioni di pericolo in presenza di pubblico.

Download (PDF, 247KB)