Vittorio-Alfieri-e-Contessa-Luisa-Stolberg-d-AlbanyPubblichiamo la seconda e conclusiva parte dell’articolo dedicato, dallo scrittore e giornalista Giovanni Battista Tomassini, alla passione equestre del poeta astigiano Vittorio Alfieri.

Di sé il poeta diceva che se avesse dovuto scegliere un mestiere avrebbe fatto il domatore di cavalli.

Nel 1784, egli compì la sua più temeraria impresa equestre: attraversò l’Europa a cavallo, per condurre in Italia una mandria di quattordici esemplari acquistati in Inghilterra.

Nella foto il quadro datato 1796 di François-Xavier Fabre che ritrae Vittorio Alfieri e la Contessa Luisa Stolberg d’ Albany esposto a  Palazzo Madama – Torino

http://worksofchivalry.com/it/italiano-senza-cavalli-non-son-neppur-mezzo-la-passione-equestre-di-vittorio-alfieri-parte-2/