Approvate le modifiche allo statuto

Yeguada EffatàSi è tenuta nella sala delle riunioni di Uaipre, all’ippodromo di Ferrara, l’assemblea straordinaria dei soci per apportare modifiche al proprio statuto associativo.

La riunione, tenutasi nella mattinata di sabato 11 giugno, prevedeva  essenzialmente un ampliamento a tutti gli scopi previsti dall’articolo 1 dello statuto. Era un adeguamento fondamentale per allinearlo alle nuove esigenze associative ed ai nuovi compiti che Uaipre si è dato a seguito alla concessione  avuta dal Comune di Ferrara di alcune strutture dell’ippodromo.

Uaipre, in questo modo, potrà organizzare manifestazioni sportive (come ad esempio gare di dressage o di monta da lavoro) e di promuovere attività didattiche per l’avviamento o il perfezionamento nell’ampio campo delle attività equestre con l’apertura di scuole pony, scuole di equitazione o stage formativi, sia in ambito equestre che nel campo più specifico dell’allevamento del cavallo PRE.

Il presidente Angelo Grasso ha voluto approfittare di questa importante occasione, che ha visto una interessata platea di soci, per trattare altri punti di interesse sociale, che a lui premevano particolarmente, e mai affrontati nel passato da Uaipre.

Il primo riguarda la possibilità, utilizzando ovviamente di personale qualificato,  di gestire  attività di riabilitazione equestre rivolte a  bambini, ragazzi o adulti con disabilità fisiche o mentali; altro punto si riferisce a l’opportunità di  organizzare   campi estivi che abbiano lo scopo di far conoscere ai  bambini l’affascinante mondo dell’equitazione. In ultimo l’assemblea ha accolto la possibilità di pensionare cavalli a fine carriera oppure cavalli che siano stati sottoposti a sequestro dall’autorità giudiziaria. Una questione d’onore per un’associazione che si è data, tra le prime in Italia, un moderno codice etico e comportamentale.